Vita Vera #19 | 6 lezioni che ho imparato per essere più saggio

Vita Vera #19 | 6 lezioni che ho imparato per essere più saggio
Photo by Ashes Sitoula / Unsplash

Buongiorno squadra!

Cosa significa essere saggi? Per me non ha niente a che fare con l'intelligenza di una persona o con il suo titolo di studio. Una persona saggia è semplicemente qualcuno che usa il buonsenso.

Sembra paradossale vero? Il buonsenso riguarda l’analisi dei dati, le lezioni imparate e la saggezza, tutti lo sanno. Ma il problema è che non tutti applicano ciò che sanno.

Infatti, è raro vedere qualcuno applicare il buonsenso. Conosco alcune persone che considero sagge, e nessuna di loro è considerata come genio! Sono semplicemente affidabili, con molta esperienza, calme e brave persone che vivono vite normali.

In questo articolo ti condivido sei abitudini/comportamenti che ho osservato guardando queste persone.

1.   Affidati ai fatti, non alle ipotesi

La maggior parte delle persone fa delle ipotesi senza rendersene conto. Ogni volta che non siamo sicuri di qualcosa, facciamo delle ipotesi.

Se mando un’e-mail per una proposta di business, non ricevo una risposta entro due giorni e penso che la controparte non sia interessata, sto facendo un’ipotesi. Credere che qualcuno non sia interessato perché non risponde istantaneamente è solo un’idea non basata sui fatti.

In questo scenario, finché non ricevo una risposta non posso dire se abbiamo trovato un accordo o meno. Nella vita di tutti i giorni facciamo innumerevoli ipotesi. Il problema è che non possiamo fidarci di ciò che crediamo, semplicemente perché è soggettivo.

Piuttosto, affidati ai fatti ed evita di interpretare ogni cosa basandoti solo sulle tue idee, su ciò che credi e suoi sentimenti. Una piccola scorciatoia che puoi applicare è questa: osserva i tuoi pensieri e chiediti “Come faccio a sapere che ciò che sto pensando sia vero?”. Capirai che avrai bisogno di farti più domande, fare ricerche o semplicemente attendere finché non ricevi un feedback.

2.  Ragiona sempre in "primo principio"

Il First Principle Thinking (tradotto come "Ragionare in primo principio") è stato coniato per la prima volta dal filosofo greco Aristotele. Elon Musk ha spiegato bene quest’idea in un’intervista con Kevin Rose.

Alcune persone pensano che ragionare per principi primi significa che tu non faccia ipotesi. Ma per Musk, significa andare oltre il guardare ai fatti.

Nell’intervista ha fatto l’esempio di come le persone hanno percepito il costo delle batterie. “Le persone diranno che storicamente costavano $600 per kilowattora, e quindi in futuro il prezzo non potrà che salire. E tu rispondi ‘No, di cosa sono fatte le batterie?’. Il principio primo significa che tu dica ‘Okay, qual è il materiale del quale sono fatte le batterie? Magari in futuro saranno fatte con un altro materiale più economico e costeranno meno”.

A volte gli avvenimenti di oggi ti limitano.

Ad un certo punto il costo delle batterie era ad un determinato livello, ma questo non vuol dire che il prezzo non possa abbassarsi. Pensando per principi primi riesci a sfidare lo status quo (= lo stato attuale delle cose). Riguarda l'osservare che cos’è e cosa potrebbe essere, tenendo in mente le leggi della natura umana e della fisica.

Le persone sagge si domandano costantemente “C’è un modo migliore per farlo?”.

3.  Leggi molto e ampiamente

Ogni persona saggia che conosco ha un’ampia conoscenza, dalla storia, all’economia alla psicologia. Tutti abbiamo in dotazione questo affascinante cervello, ed è lo strumento perfetto per risolvere i problemi.

Ma questo strumento ha bisogno di energia e nutrimento per funzionare correttamente. Nutrire il tuo corpo è facile: basta mangiare.

E per quanto riguarda nutrire il cervello? È qualcosa che non molti prendono sul serio. La maggior parte delle giornate delle persone consistono in lavoro e svago. In quale momento nutri la tua mente?

È quando cominci a sfidarti intellettualmente. Questo non succede molto a lavoro o con le interazioni sociali. E sicuramente non succede quando stai guardando una serie su Netflix.

Il miglior modo per sfidarti ad un livello intellettuale è quello di acquisire conoscenza. Il modo più facile per farlo è leggere un libro, ma puoi anche ascoltare un audiolibro o partecipare ad una lezione/corso.

Le persone sagge fanno qualcosa per sfidare il proprio cervello ogni giorno. Leggono molto, e leggono su diversi ambiti, perché i migliori stimoli mentali arrivano dall’imparare cose nuove.

4.  Prenditi abbastanza tempo per prendere una decisione

In questo mondo veloce la maggior parte delle persone pensano che le persone intelligenti prendano decisioni “su due piedi”. Ma le buone decisioni non sono sempre il risultato della velocità. Certo, in alcune situazioni ti paga prendere decisioni velocemente. 

Potresti aver sentito di un fondo di investimento chiamato Archegos. Il fondo ha catturato molta attenzione quando ad aprile 2021 ha preso in prestito miliardi di dollari per fare alcuni investimenti rischiosi in azioni.

Archegos si è fatto prestare soldi da banche rinomate come Morgan Stanley, Credit Suisse e Goldman Sachs. Le banche di investimento hanno agito velocemente quando hanno capito che gli investimenti di Achegos non avrebbero ripagato il prestito.

Hanno venduto tutte le loro azioni prima che il mercato aprisse. Come risultato, Credit Suisse ha sofferto un grosso danno finanziario nell’ordine dei miliardi di dollari. Questo è un esempio di come la velocità di decisione ha pagato.

Ma spesso diventiamo persone che riescono a prendere decisioni velocemente prendendole prima lentamente. Questa suona controintuitivo, ma è lo stesso processo di correre una maratona. Nessuna corre una maratona alla sua prima corsa. Allo stesso modo, nessuno è bravo a prendere decisioni velocemente ad inizio carriera.

È importante usare più tempo possibile per prendere una decisione. Ma non di più. Altrimenti rischi di procrastinare senza nessun buon motivo.

5.  Ascolta gli altri

Trovo divertente che le persone più ignoranti abbiano difficoltà ad ascoltare i consigli mentre le persone più intelligenti sono di solito quelle aperte ad ascoltare tutti. Ricordo quando uno dei miei soci più stretti mi chiese la mia opinione riguardo alla situazione pandemica di due anni fa.

“Cosa dovremmo fare?”, mi chiese. Non ne sapevo molto al tempo, ma comunque lui si è preso del tempo per ascoltarmi. Ed era davvero curioso di sentirmi!

Da quel momento sono diventato estremamente consapevole di quanto spesso io sia curioso delle opinioni altrui. La mia esperienza mi dice che di queste a nessuno importa. La maggior parte delle persone amano solo ascoltare la propria voce e non importa cosa gli altri hanno da dire.

Le persone sagge che conosco sono l’opposto. Amano imparare dagli altri e sono sempre aperti a diverse idee.

6.  Impara dai tuoi errori

Le persone sagge vedono gli errori come lezioni.

Tutti giudichiamo in modo sbagliato e facciamo errori. Ma non importa. Come ti comporti dopo che fai un errore? Questa è la chiave.

Lo usi per imparare? O diventi più avverso al rischio dopo gli errori che fai? Il primo ti aiuterà a crescere. Il secondo favorirà il tuo decadimento.

È importante capire che nella tua vita farai molti errori. Le persone più intelligenti nel mondo non fanno, necessariamente, meno errori. Fanno in modo che i loro errori non vadano sprecati.

Ecco una delle lezioni più importanti che ho imparato dalle persone sagge: si assicurano di prendere qualcosa di positivo e utile da ogni interazione.

Questo è come puoi costruirti un ciclo positivo per te stesso. E, con questo, la tua vita potrà solo migliorare.

Prima di concludere ti ricordo che sono aperte le iscrizioni per il mio percorso di mentorship privato dove in 3 mesi ti aiuto giornalmente a lanciare il tuo nuovo store di ecommerce evitando di sbagliare e buttare soldi nel cesso!

Per prenotare una consulenza gratuita conoscitiva, ti basta cliccare qui: https://www.matteodicristina.it/mentorship

Se invece preferisci una semplice consulenza da 1 ora via Zoom per chiarire qualsiasi dubbio, ti basta cliccare qui: https://www.matteodicristina.it/consulenze

Squadra, per oggi è tutto. Ci becchiamo in giro per il web.

Un abbraccio,

Matteo.